Museo Nazionale Romano – Palazzo Altemps

La Collezione permanente

Dimora aristocratica dove già nel Cinquecento trovava posto, in una magnifica scenografia architettonica, una ricca collezione di scultura antica. Palazzo Altemps è la sede del Museo Nazionale Romano dedicata alla storia del collezionismo. Il primo nucleo del palazzo fu edificato nel XV secolo per volontà di Girolamo Riario, signore di Imola, ambizioso nipote di papa Sisto IV. Passato in altra proprietà, nel 1568 l’edificio fu acquistato dal cardinale Marco Sittico Altemps, di origine austriaca, nipote di papa Pio IV. Il cardinale vi stabilì la propria residenza che, ampliata e impreziosita di decorazioni pittoriche, fu resa degna di rango col sistemarvi, secondo il gusto dell’epoca, la prestigiosa collezione di antichità e raccolta libraria.

Vi dimorarono a lungo gli Altemps, fino alla metà dell’Ottocento. Nel 1982 il primo atto dell’acquisizione di Palazzo Altemps da parte dello Stato italiano. Nel museo di Palazzo Altemps sono esposte le collezioni Altemps, Boncompagni Ludovisi, Mattei, Del Drago, le sculture Jandolo, Veneziani, Brancaccio; la raccolta egizia, il ciclo di  affreschi Pallavicini Rospigliosi e la raccolta archeologica di Evan Gorga, eccentrico collezionista d’inizio Novecento.

dal martedì alla domenica dalle 11.00 alle 18.00 (ultimo ingresso alle 17)
intero 8 € (+2 € di prevendita se l’acquisto è on line), ridotto 2 € (dai 18 ai 25 anni); biglietto x tutte le sedi del Museo Nazionale Romano 12 € (+2 € di prevendita se l’acquisto è on line); ridotto 8 euro; Card 25 € e ridotta 15 € per l’ingresso alle 4 sedi del museo per un anno