Museo nazionale della ceramica Duca di Martina in Villa Floridiana

La Collezione permanente

Il Museo Duca di Martina è sede dal 1931 di una delle maggiori collezioni italiane di arti decorative, comprende oltre 6mila opere di manifattura occidentale e orientale, databili dal XII al XIX secolo, il cui nucleo più cospicuo è costituito dalle ceramiche. La raccolta che dà il nome al Museo è stata costituita nella seconda metà dell’Ottocento da Placido de Sangro duca di Martina e donata nel 1911 alla città di Napoli dai suoi eredi.

Il Museo si sviluppa su tre piani, al piano terra sono esposti, alcuni dipinti, avori, smalti, tartarughe, coralli e bronzi di epoca medioevale e rinascimentale, maioliche rinascimentali e barocche e vetri e cristalli dei secoli XV-XVIII, mobili, cofanetti e oggetti d’arredo.
Al primo piano è collocata la raccolta di porcellane europee del XVIII secolo, costituita da nuclei delle più importanti manifatture del Settecento, Meissen, Doccia, Napoli e Capodimonte, porcellane francesi, tedesche ed inglesi.

Al piano seminterrato, infine, è stata allestita la sezione di oggetti d’arte orientale, tra cui notevole è la collezione di porcellane cinesi di epoca Ming (1368-1644) Qing (1644-1911) e Giapponesi Kakiemon ed Imari.

dal mercoledì al lunedì, dalle 9.30 alle 17.00 (ultimo ingresso alle 16.00), riposo settimanale martedì
intero 4 €, ridotto 2 €

Education

Attraverso il proprio Servizio educativo il museo offre visite guidate generiche e tematiche del parco storico e della collezione, differenziate per un pubblico di adulti e minori in età scolare. È stata inoltre prodotta una piccola guida dedicata esclusivamente ai bambini, che attraverso un racconto illustrato e corredato di giochi tacconta in modo semplice le collezioni del museo, usando come filo conduttore le vicende legate alla scoperta delle ricette per la creazione di ceramiche maioliche e porcellane.

Tra le attività laboratoriali consolidate vi è quella del «Disegno dal vero in Floridiana», realizzata in collaborazione con l’associazione napoletana InCantArti – Centro Musica e Arte (CMA), che propone lezioni di disegno dal vero di opere delle nostre collezioni, associate ad approfondimenti storico-artistici curati dai nostri storici dell’arte.

Con l’Associazione il Tempo dell’Arte si svolgono attività didattiche di musica e teatro, integrando vari linguaggi artistici e culturali, accompagnando i visitatori alla scoperta di opere antiche attraverso un ascolto musicale attivo e piccole esperienze sonore. Rivolta ad adulti e bambini

Il Museo aderisce anche alla rete «Campania tra le mani», coordinata dal Servizio di Ateneo per Attività degli studenti con Disabilità dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli e costituita da musei pubblici e privati e associazioni di categoria, con l’obiettivo della diffusione di buone pratiche finalizzate a soddisfare le esigenze di tutti i frequentatori dei luoghi di cultura, rivolte in particolare all’inclusione, favorendo la fruizione di tali luoghi da parte delle persone con disabilità.