Museo Archeologico Statale di Ascoli Piceno

La Collezione permanente

Il Museo, ospitato nel cinquecentesco Palazzo Panichi, affaccia sulla splendida piazza Arringo, al centro di Ascoli Piceno. La sezione picena rappresenta il fulcro dell’intera collezione e offre un’ampia panoramica archeologica del territorio ascolano a partire dall’età del Ferro alle soglie della romanizzazione, in modo particolare per quel che riguarda la zona più meridionale del territorio. A partire dall’abitato dell’età del Ferro di Colli del Tronto-località Casale Superiore e dagli splendidi corredi funerari restituiti dal territorio, tra i quali quelli femminili di Monteprandone e della signora di Montedinove.

Il percorso museale prosegue poi con la sezione dedicata all’età romana che si apre con il racconto delle fasi precedenti la romanizzazione del territorio attraverso i contesti di Colle dell’Annunziata e l’area sacra del Battente. Di particolare interesse, ancora nella Sala I, la vetrina dedicata alle cosiddette ghiande-missili, proiettili di piombo utilizzati dai frombolieri, unità specializzate nell’uso della frombola (fionda) come attestato da un fregio figurato con frombolieri armati di fionda, probabilmente pertinente al monumento funerario di un partecipante alla guerra sociale.

L’enorme quantità di ghiande restituite dal territorio risale alla guerra sociale e, nello specifico, agli anni dell’assedio di Asculum (91-89 a.C.). Alla prima Età imperiale si riferiscono gli splendidi mosaici conservati nella Sala III, provenienti da un complesso edilizio, scavato negli anni 1939-40 e 1956-57, nell’area dell’ex Palazzo di Giustizia di Ascoli Piceno.

il martedì e il mercoledì dalle 8.30 alle 13.30, il giovedì e il venerdì dalle 8.30 alle 19.30, il sabato dalle 13.30 alle 19.30, la domenica e festivi dalle 8.30 alle 13.30
intero 4 €, ridotto 2 € (dai 18 ai 25 anni), gratuito (secondo le a disposizioni di legge)

Education

Sono 19 le proposte di laboratori didattici offerti alle scuole, articolati in base alle sezioni espositive: preistoria (in corso di allestimento), Piceni e Romani. Ogni percorso si articola in una visita guidata incentrata su particolari aspetti dell’epoca prescelta, poi approfonditi e fissati tramite semplici attività pratiche quali ad esempio la simulazione di uno scavo archeologico, la realizzazione di un vaso in terracotta, l’incisione di iscrizioni su tavolette, la creazione di un mosaico o la messa in scena di uno spettacolo per marionette.

Ogni seconda domenica del mese appuntamento con «Piccoli passi al museo», la serie di incontri dedicata alle famiglie con bambini.

Visite guidate per adulti, anche con particolari bisogni, sono organizzate su prenotazione.

Tutte le attività del nostro Servizio Educativo sono completamente gratuite.