Museo Archeologico Nazionale della Valle Camonica

La Collezione permanente

Il Museo Archeologico Nazionale della Valle Camonica raccoglie e valorizza il patrimonio archeologico di età romana proveniente da Cividate Camuno e dall’intera Valle e collega, attraverso percorsi di valorizzazione del patrimonio diffuso sul territorio, i diversi siti archeologici di età romana presenti nei dintorni.

Inaugurato nel 1981 e oggetto di successivi ampliamenti nel 2010-11, il Museo è stato trasferito nel giugno 2021 nel centro storico, in una nuova e più ampia sede che risponde a molteplici esigenze: dare spazio al patrimonio emerso dagli scavi, in continua crescita e offrire ai visitatori una più completa ed aggiornata esperienza di visita.

I ritrovamenti della Valle Camonica sono contestualizzati nel quadro più ampio dell’arco alpino, in una narrazione esemplificativa della romanizzazione delle Alpi, intesa come processo di trasformazione e di incontro tra le culture indigene e il mondo romano.

Il percorso espositivo, organizzato in otto sezioni tematiche, espone materiali provenienti dagli spazi pubblici dell’antica Civitas Camunnorum (foro, terme, teatro e anfiteatro), dalle domus private decorate con raffinati affreschi e dalle necropoli. I reperti provenienti da altri contesti archeologici della Valle permettono invece di tracciare le dinamiche del territorio fra l’Età del ferro e l’Età romana, evidenziando gli elementi di contatto e di continuità e le trasformazioni.

L’esposizione comprende anche opere di altissima qualità come la statua di Minerva rinvenuta nel santuario di Breno e la statua in marmo di un personaggio maschile ritratto in posa eroica, scoperta nell’area del Foro di Cividate. Dal 2015 il Museo è affidato alla gestione della Direzione regionale Musei Lombardia.

dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 14.00, il sabato e la domenica dalle 8.30 alle 17.00 (chiusura biglietteria 30 minuti prima

Education

Ogni anno il Museo Archeologico Nazionale della Valle Camonica e l’Ufficio servizi educativi della Direzione regionale Musei Lombardia propongono attività e progetti educativi da svilupparsi in collaborazione con le istituzioni scolastiche del territorio.

Nella prima metà del 2022 sono stati realizzati diversi progetti di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento) che hanno coinvolto studenti e docenti del Polo Liceale Camillo Golgi di Breno (Liceo Classico e Linguistico). Gli studenti, dopo aver avuto modo di approfondire le loro conoscenze sulle attività e le collezioni del Museo, hanno prodotto materiali di comunicazione, sia digitali (per implementazione sito web e canali social), sia cartacei, sotto forma di «schede mobili» per il pubblico da lasciare in Museo.

Gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Santa Giulia di Brescia (coordinati dalla docente Eletta Flocchini) hanno inoltre partecipato a un workshop che ha avuto come esito l’articolazione di una proposta di comunicazione e valorizzazione del Museo Archeologico e del Mupre di Capo di Ponte, rivolta specificatamente al pubblico giovanile (tra i 18 e i 25 anni).

In occasione di particolari giornate o appuntamenti ricorrenti (Giornate Europee del Patrimonio, la Giornata delle Famiglie in Museo o il Festival Fabriano, ecc) vengono proposte attività mirate a pubblici specifici. Il programma delle attività educative per l’anno scolastico 2022-23 è in corso di definizione.

Il Museo archeologico Nazionale della Valle Camonica è un museo Family & Kids Friendly: a partire da fine novembre 2022, infatti, qui e presso il MUPRE di Capo di Ponte sarà lanciato il progetto Nati con la Cultura in Valle Camonica, che propone oltre a spazi attrezzati con fasciatoio e un’area relax e allattamento, attività e iniziative adatte a famiglie con bambini anche molto piccoli.