Museo Archeologico Cerite «Claudia Ruspoli»

La Collezione permanente

Il Museo Cerite fu progettato e allestito dall’architetto Franco Minissi all’interno del Castello Ruspoli, nel centro storico della città moderna, e inaugurato nel 1967. Il percorso espositivo racconta le diverse fasi di vita degli etruschi di Caere dall’Età del Ferro (IX secolo a.C.) alla romanizzazione (II secolo a.C.).

Gli oggetti, esposti in ordine cronologico, provengono dall’abitato antico e dai tumuli delle necropoli che circondavano l’antico centro urbano.

Si tratta di reperti in ceramica e metallo di importazione e di produzione locale che costituivano i corredi funerari, riferibili a suppellettili da banchetto e uso quotidiano. Tra gli oggetti spiccano le ceramiche figurate attiche e i due importanti reperti di Eufronio, ceramista e ceramografo ateniese della fine del VI secolo a.C.

Nella sezione dedicata alla città, sono presenti i resti delle decorazioni architettoniche dei grandi edifici sia pubblici sia privati. La scultura è rappresentata da grandi sarcofagi figurati e statue funerarie del IV secolo a.C.

dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.30
Museo 6 €, Museo e Necropoli 10 €, Sito Unesco Cerveteri e Tarquinia (2 Musei e 2 Necropoli) 15 €, ridotto 2 € dai 18 ai 25 anni, Gratuito per under 18

Education

In occasione di eventi nazionali promossi dal Ministero della Cultura, vengono svolti approfondimenti su particolari aspetti della cultura etrusca di Cerveteri o incontri dedicati con specialisti del settore, in linea con le tematiche che il Ministero indica per i singoli eventi. Tali approfondimenti sono rivolti soprattutto ai giovani, per sensibilizzare le nuove generazioni al proprio patrimonio storico archeologico e alla conoscenza degli etruschi con un linguaggio adatto e con esperienze laboratoriali.

Il Museo è inoltre dotato di installazioni multimediali, come vetrine touch con oggetti «parlanti» con la voce di Piero Angela che approfondiscono la vita quotidiana e la cultura etrusca, e l’installazione e-Archeo HI® dove l’utente interagisce con un personaggio storico e narrante a grandezza naturale, Vel, che fu un proprietario di un’importante officina di ceramiche in città; si può dialogare con lui sugli etruschi di Cerveteri, i rinvenimenti e le loro vicende attraverso alcuni dei reperti conservati.