Gallerie Estensi Modena

mostre in corso: 3

La Collezione permanente

Inaugurata come museo nazionale nel 1894 nell’attuale sede del Palazzo dei Musei, la Galleria Estense eredita il patrimonio artistico accumulato dai duchi d’Este fin da quando governarono a Ferrara, nel Quattro e Cinquecento, e poi nella nuova capitale Modena, dal 1598 all’Unità d’Italia.

Collezione un tempo fra le più rinomate d’Europa, sopravvissuta a molteplici dispersioni come la clamorosa «vendita di Dresda» del 1746, ancora oggi la Galleria si articola in pressoché ogni tipologia artistica: non solo dipinti, ma anche sculture in marmo, bronzo e terracotta, arti applicate, grafica, strumenti musicali, archeologia, glittica e numismatica. Tra le opere di maggiore rilievo il «Sant’Antonio» di Cosmè Tura, la «Madonna col Bambino» del Correggio, il ciclo delle «Metamorfosi» di Tintoretto, l’«Altarolo portatile» di El Greco, i due «Ritratti di Francesco I d’Este» di Velázquez e di Bernini, il «Crocefisso» di Guido Reni, capolavori del Guercino fra cui l’iconico «Venere, Marte e Amore».

dal martedì al sabato dalle 8.30 alle 19.30, la domenica e festivi dalle 10.00 alle 18.00
intero 6 €, ridotto 5 €, 4 €, 2 €, (Gallerie Estensi di Modena più Sassuolo) 10 €

Mostre temporanee in corso e in programma

– 07 Gen 2023

Tesori che ritornano in patria. Giustizia ed eredità culturale

Mostra allestita nella Biblioteca Estense
gallerie-estensi.beniculturali.it/events/tesori-che-ritornano-in-patria-giustizia-ed-eredita-culturale
– 08 Gen 2023

La dea bendata ci vede benissimo. Malagiustizia di antico regime sotto la lente del sindacato

gallerie-estensi.beniculturali.it/events/la-dea-bendata-ci-vede-benissimol
– 16 Nov 2022

Tra acqua e vento. Un Modello di Bernini in Galleria Estense

gallerie-estensi.beniculturali.it/events/tra-acqua-e-vento-un-modello-di-bernini-ospite-in-galleria-estense

Education

La vasta offerta didattica (55 itinerari diversi per le scuole che possono essere svolti anche online, oltre a percorsi specifici per le famiglie e gli adulti), vuole divulgare la conoscenza del ricchissimo patrimonio artistico e librario mettendo in risalto la sua eterogeneità e l’importanza per la storia culturale della nazione. Percorsi didattici e visite guidate mantengono una lettura trasversale ed interdisciplinare del patrimonio artistico-culturale del museo.

Gli itinerari didattici perle scuole integrano le esigenze degli alunni e le aspettative degli insegnanti, presentandosi come un utile strumento di approfondimento per i docenti e promuovendo un incontro attivo e interattivo con le ricche e complesse collezioni museali. Scopo delle attività educative è far vivere una reale e soddisfacente esperienza museale, attraverso un vero e proprio processo di alfabetizzazione che permetterà di comprendere in maniera sempre più autonoma il linguaggio artistico.