Galleria Nazionale dell’Umbria

mostre in corso: 2

La Collezione permanente

all’interno di Palazzo dei Priori di Perugia. Lungo le sue 39 sale sono documentati i secoli della pittura medioevale e rinascimentale dei quali furono protagonisti artisti umbri come il Maestro di San Francesco, toscani come Nicola e Giovanni Pisano, Arnolfo di Cambio, Duccio di Boninsegna, Taddeo di Bartolo e marchigiani come Gentile da Fabriano e Lorenzo Salimbeni. Seguono Beato Angelico e Benozzo Gozzoli fino a giungere al capolavoro per eccellenza del museo, il polittico di Sant’Antonio di Piero della Francesca. L’itinerario comprende anche la Cappella dei Priori affrescata dal perugino Benedetto Bonfigli nel XV secolo.

Il museo conserva la più vasta raccolta al mondo di opere di Pietro Perugino, oggi esposta in due sale che raccolgono una la produzione giovanile, l’altra le opere dell’età matura e tarda del pittore. Seguono Pinturicchio e i pittori della cosiddetta «editoriale peruginesca» e poi ancora, opere dal Cinque all’Ottocento di autori come Gian Lorenzo Bernini, Pietro da Cortona, Pierre Subleyeras e Jean-Baptiste Wicar fino al Novecento storicizzato di Dottori, Burri e Dorazio.

da aprile a ottobre il lunedì dalle 12.00 alle 19.30, dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30; da novembre a marzo dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19,30 (a biglietteria chiude alle 18.30)
intero 10 €, ridotto: 2 € (da 18 a 25 anni), 5 € per soci del Touring Club Italiano (per ulteriori dettagli sul sito del museo), card annuale 25 € (è nominale e vale 365 giorni dal primo accesso)

Mostre temporanee in corso e in programma

– 08 Gen 2023

Piranesi nelle collezioni della Galleria Nazionale dell’Umbria

01 Feb – 30 Giu 2023

Il meglio maestro d’Italia. Perugino nel suo tempo

Education

L’ufficio Servizi Educativi della galleria propone un’offerta che include varie tipologie di attività educative e di formazione, nonché di eventi correlati ai contenuti delle attività espositive e/o della collezione permanente, con un’attenzione particolare all’accoglienza intesa come la possibilità, per il singolo visitatore, di esperire al meglio la visita al museo, «tagliando su misura» i contenuti e il livello di approfondimento desiderati.

Nella programmazione 2022-23 sono previste attività didattiche per le scuole di ogni ordine e grado, per il pubblico degli adulti e delle famiglie, laboratori didattici o visite animate per bambini, visite laboratorio con l’utilizzo della realtà immersiva e il supporto dell’arteterapia, completamente accessibili per il pubblico con deficit cognitivi. Sono in fase di progettazione attività pensate ad hoc per il pubblico con deficit visivi o uditivi e una serie di attività, anche da remoto, per il massimo coinvolgimento del pubblico.